Thermo Scientific – Serie Niton

Gli spettrometri portatili  Niton Thermoscientific sfruttano il principio dell’energia dispersiva da fluorescenza di raggi X, comunemente chiamata tecnologia XRF. Applicando questa tecnologia sono in grado di determinare in modo rapido la composizione elementare di:

  • Leghe metalliche e metalli prezioni
  • Fanghi e campioni di liquidi
  • Plastiche
  • Metalli nelle vernici
  • Misure di rivestimento (coating)

Più di trenta elementi possono essere analizzati contemporaneamente rilevando la caratteristica fluorescenza ai raggi X emessa dal campione in analisi, dal Magnesio all’Uranio.

Ciascuno degli elementi presenti nel campione in analisi produce una caratteristica risposta ai raggi X, come un’impronta digitale dell’elemento.

La figura qui sotto mostra semplificato il funzionamento dell’analizztore Niton a livello subatomico.

funzionamento xrf